in English            in italiano

Richard Trythall and Italy, 1964-2002

       Composer-pianist Richard Trythall came to Rome, Italy, in the Fall of 1964 as a "Rome Prize Fellow" in Music Composition at the American Academy in Rome. With the exception of his participation in the "Center of the Creative and Performing Arts" (organized by Lukas Foss and Lejaren Hiller at the State University of New York, Buffalo) in 1972-73, and his tenure on the faculty of the University of California, Davis, in 1976, he has lived continuously in Italy ever since. In addition to his American citizenship, Trythall acquired Italian citizenship in 1996. His wife, Marisa, is Italian and they have a daughter, Rebecca.

       Since the early 1970's, following his winning of the Kranichsteiner Musik Preis, 1969 (a competition held in Darmstadt, Germany, for performers of contemporary piano music) and his subsequent performances at Venice's Biennale di Musica, the Brescia Bergamo Festival of Contemporary Piano Music, and Rome's Nuova Consonanza Festival, Trythall has been recognized as one of the foremost performers of contemporary music on the Italian scene. The highly respected Italian musicologist and critic, Massimo Mila, summed up his enthusiastic review of Trythall's performance of Charles Ives' Second Piano Sonata, "Concord, Mass. 1840-1860" with the following words: "We must immediately list Trythall, along with David Tudor, with Bruno Canino, and with Maurizio Pollini, as one of the greatest interpreters of contemporary piano music" (La Stampa, Torino, June 1973). Similarly high praise has been received from numerous other Italian music critics. Described in the Italian press as the "Ambassador of American music", as "a pillar of the new music culture" and, with a humorous bow to his Gershwin interest, as "An American in Rome", Trythall has, for over 37 years, brought an unusually wide variety of early and late twentieth century American piano works to the attention of the Italian musical public.

       His repertoire, in fact, has faithfully respected his wide ranging interests as composer and theoretician encompassing not only contemporary and avant-garde American music (ranging from major works by Charles Ives, Aaron Copland and Elliott Carter through works by John Cage, Lukas Foss and John Adams), but also the early jazz piano music of Jelly Roll Morton and the boogie woogie music composed by Meade Lux Lewis, Albert Ammons and Pete Johnson. He personally transcribed most of this latter music in the belief that it is an invaluable part of the patrimony of twentieth century American piano music. In addition, his repertoire has included the jazz/new age solo piano music of Keith Jarrett and Chick Corea, the music of George Gershwin, and Trythall's own numerous works for piano.

      He has given world premieres of music by Italian composers such as Franco Donatoni, Niccolò Castiglioni and Aldo Clementi and by American composers such as Alvin Curran, Barbara Kolb and John Anthony Lennon. His most significant Italian premieres of American music have included: the first integral Italian performances of Ives' monumental Second Piano Sonata, "Concord, Mass. 1840-1860" (Second Edition) for the Amici della Musica, Perugia, 1970; the first integral performance of George Gershwin's Songbook for piano for Musica nel nostro tempo, Milan, 1984; and the first Italian performance of Keith Jarrett's 30 minute piano composition, Ritual, for the Nuova Consonanza Festival, Rome, 1987. Additionally he has participated - as piano soloist with the Rome Radio Orchestra - in the Italian premieres of Charles Ives' Fourth Symphony, Seiji Ozawa, conductor, 1972; Elliott Carter's Double Concerto for Piano, Harpsichord and Orchestra, Peter Eötvös, conductor, 1977; and John Adams' Grand Pianola Music for Two Pianos and Orchestra, Marcello Panni, conductor, 1990. Trythall has performed in all of Italy's most prestigious contemporary music festivals: La Biennale di Venezia (Venice), Musica nel nostro tempo (Milan), Settembre Musica (Torino), Maggio Fiorentino (Florence), Nuova Consonanza (Rome) and has recorded extensively for the RAI (Radio Televisione Italiana). His CD, Jelly Roll Morton: Piano Music, was produced by the Italian company Musicaimmagine in 2001 and his CD, The Piano Music of Charles Ives, though produced in the United States (Centaur Records, 1966), was originally recorded in Rome.

       Trythall's compositional output has been equally intertwined with the Italian scene. Five of his orchestral works have been performed by the Rome Radio Orchestra: Composition for Piano and Orchestra (premiere: Ferruccio Scaglia, conductor, 1965); Penelope's Monologue for soprano and orchestra (premiere: Ferruccio Scaglia, conductor, 1966); Costruzione (premiere: Ferruccio Scaglia, conducor, 1967); Continuums (Italian premiere: Gianpiero Taverna, conductor, 1971); and Ballad for Piano and Orchestra (Italian premiere: Massimo Pradella, conductor, 1983). His Suite for Harpsichord and Tape was commissioned by Italian harpsichordist, Mariolina De Robertis (premiere: Musica d'oggi, Piccola Scala, Milan, 1973) and in 1983 his hour long ballet, Capriccio, was commissioned by the Venice ballet company "Il Corpo e la Mente" in collaboration with the percussion ensemble, "Percussione Ricerca" (premiere: Teatro Malibran, Venice, 1984). Other works: Variations for Woodwind Quintet and Tape (1976), Omaggio a Jerry Lee Lewis for tape (1975), Salute to the 'Fifties for percussionist and tape (1976), and Bolero for percussion quartet (1969), though commissioned by American performers were performed immediately in Italy as well. His mixed media work, Verse, for slides, film and stereo tape (created in 1972 in collaboration with artist/film-maker, Milton Cohen) drew heavily on Italian images and sounds as sources for a 45 minute visual and musical tapestry (premiere: Incontri con la nuova musica, l'Aquila, 1975). Additionally, as composer-pianist he has frequently been invited to perform his own piano compositions in Italian contemporary music festivals: Recital (premiere: Musica nel nostro tempo, Pescara, 1982), Arabesque 2 (premiere: Estate Musicale Frentana, Lanciano, 1983), Mirage (premiere: Nuova Consonanza, Roma, 1987), Parts Unknown (premiere: Teatro Ghione, Roma, 1990). His music is published by, among others, Suvini Zerboni (Milan) and two CD's of his piano music, Remember (Minstrel, 1998) and Parts Unknown (ATOPOS, 2000) were produced by Italian record companies.

       In demand also as a writer and lecturer, Trythall has written several articles for the Italian music magazine, PianoTime, as well as lengthy historical essays regarding American music for the Brescia Bergamo Festival of Contemporary Piano Music ("Tendenze della musica pianistica Americana nel XX secolo", 1988) and for the American Country Music Festival held at the Palazzo delle Esposizioni di Roma ("Due secoli di musica Americana dalle Appalachian Mountains a Nashville", 1994). For several years he was also the Italian correspondent for the American music magazine Keyboard. He has given seminars on electronic and American music for the United States Information Service and has lectured on the music of Charles Ives at Rome's "La Sapienza" Univeristy (Facoltà di Lettere e Filosofia, Sezione Musica, 1993), at Rome's Santa Cecilia Music Conservatory along with the German musicologist, Heinz Klaus Metzger (Nuova Consonanza Festival, 1993) and for the Amici di Santa Cecilia in preparation for the Santa Cecilia Orchestra's concert season of 1995. Additionally Trythall frequently participates in Italian national radio transmissions regarding American music and is often called to participate as a judge in international composition and performance competitions (listing).

       Trythall has also been active in Italy as an organizer and administrator of numerous music programs. Since 1970 he has been "Music Liaison" for the American Academy in Rome. In this role he has administered that institution's music program in Rome - facilitating the composer Fellow's contacts with the Roman musical community and overseeing the musical life at the Academy. He has maintained the Academy's significance on the Roman scene through a series of collaborations with a large number of Italian institutions and associations including the RAI Radio Televisione, Nuova Consonanza, Associazione Romana Amici della Musica, Edison Studio, Nuove Forme Sonore, Edipan, l'Accademia Filarmonica, l'Accademia di Santa Cecilia, Centro Ricerche Musicali, Concorso Internazionale Città di Sulmona, I Solisti di Roma, Musica d'Oggi, Freon Ensemble, Fondazione Isabella Scelsi, Comune di Roma, Teatro all'Acquario Romano, Festa della Musica, Nuovi Spazi Musicali, Sala Uno and numerous others. Additionally he has worked closely with the Embassy of the United States of America in facilitating common interests and, on several occasions, has organized concerts which took place at the American ambassador's residence in Rome. In 1994, in collaboration with Rome's Palazzo delle Esposizioni, he curated a week long series of concerts dedicated to American "country music" and in 2000 he was the Artistic Director for the Euro-America Festival held in Acquasanta Terme (Marche) - a summer festival which focused on relating the European musical tradition with American popular and avant-garde music. Active also as an educator, Trythall has been on the faculty of St. Stephen's School in Rome since 1966 and, as Chairman of the Arts Department, has guided and administered that school's arts program for the past 25 years.

Richard Trythall e l'Italia, 1964-2002

       Il compositore-pianista Richard Trythall arrivò a Roma, nell'autunno del 1964, in qualità di vincitore del "Rome Prize" in Composizione Musicale, presso l'Accademia Americana. Da allora ha vissuto continuativamente in Italia con l'eccezione della sua partecipazione al "Center of the Creative and Performing Arts" (organizzato da Lukas Foss e Lejaren Hiller, presso l'Università dello Stato di New York, Buffalo) nel 1972-73, e del suo impegno di docente presso l'Università di California, Davis, nel 1976. Ha aggiunto alla cittadinanza americana anche quella italiana nel 1996. Sua moglie, Marisa, è italiana ed hanno una figlia, Rebecca.

      Fin dall'inizio degli anni '70, dalla sua vittoria del "Kraniksteiner Musik Preis" nel 1969 (competizione di musica contemporanea per piano, Darmstadt, Germania) alle esecuzioni nella Biennale di Musica a Venezia, al Brescia Bergamo Festival di Musica Contemporanea per Pianoforte, al Festival di Nuova Consonanza a Roma, Trythall è stato riconosciuto come uno dei principali interpreti della musica contemporanea sulla scena italiana. Lo stimatissimo musicologo e critico, Massimo Mila, riassumeva un'entusiastica recensione di Trythall della Second Piano Sonata, "Concord, Mass. 1840-1860" di Charles Ives, con le seguenti parole: "…questo Trythall lo dobbiamo subito iscrivere, insieme con David Tudor, con Canino e con Pollini, tra i sommi interpreti pianistici della musica contemporanea" (La Stampa, Torino, Giugno 1973). E altrettanto entusiastici apprezzamenti ha ricevuto da numerosi altri critici musicali italiani. Descritto dalla stampa italiana come "ambasciatore intelligente della musica e dei musicisti d'oltre Atlantico", come "...un pilastro della nuova cultura musicale" e, con una divertente presentazione del suo interesse in Gershwin, come "Un Americano a Roma", Trythall ha, per oltre 37 anni, portato all'attenzione del pubblico musicale italiano un'insolitamente ampia varietà del repertorio pianistico americano del 20° secolo, dai primi anni ai più recenti.

      Nel repertorio, in effetti, ha fedelmente rispecchiato la vasta gamma dei suoi interessi di compositore e di teorico, abbracciando non soltanto musica Americana contemporanea e d'avanguardia (dalle maggiori opere di Charles Ives, Aaron Copland ed Elliott Carter fino ai lavori di John Cage, Lukas Foss e John Adams), ma anche la prima musica jazz per pianoforte di Jelly Roll Morton e la musica boogie woogie composta da Meade Lux Lewis, Albert Ammons e Pete Johnson. Ha personalmente trascritto gran parte di quest'ultima musica dalle registrazioni originali, nella convinzione che sia di inestimabile valore nel patrimonio pianistico Americano del 20° secolo. Il suo repertorio, inoltre, ha incluso la musica pianistica jazz/new age di Keith Jarrett e Chick Corea, la musica di George Gershwin, e le numerose opere per pianoforte di Trythall stesso.

       Ha presentato prime esecuzioni mondiali di compositori italiani quali Franco Donatoni, Niccolò Castiglioni ed Aldo Clementi così come di compositori americani quali Alvin Curran, Barbara Kolb e John Anthony Lennon. Le più significative prime italiane di musica americana hanno incluso: la prima esecuzione integrale italiana della monumentale Second Piano Sonata, "Concord, Mass. 1840-1860" di Ives (Seconda Edizione), per gli Amici della Musica, Perugia, 1970; la prima esecuzione integrale del Songbook for Piano di George Gershwin per Musica del nostro tempo, Milano, 1984; e la prima esecuzione italiana della composizione di 30 minuti per piano di Keith Jarrett, Ritual, per il Festival di Nuova Consonanza, Roma, 1987. Ha inoltre partecipato - come pianoforte solista con l'Orchestra della Radio di Roma - alla prima italiana della Fourth Symphony di Charles Ives, direttore Seiji Ozawa, 1972; del Double Concerto for Piano, Harpsichord and Orchestra di Elliott Carter, direttore Peter Eötvös, 1977; e la Grand Pianola Music for Two Pianos and Orchestra di John Adams, direttore Marcello Panni, 1990. Trythall ha suonato in tutti i più prestigiosi festival di musica contemporanea d'Italia: la Biennale di Venezia, Musica nel nostro tempo (Milano), Settembre Musica (Torino), Maggio Fiorentino, Nuova Consonanza (Roma) ed ha registrato ampiamente per la RAI (Radio Televisione Italiana). Il suo CD, Jelly Roll Morton Piano Music è stato prodotto dalla compagnia italiana Musicaimmagine nel 2001 ed il suo CD, The Piano Music of Charles Ives, ancorché prodotto negli Stati Uniti dalla Centaur Records nel 1996, era stato originariamente registrato in Roma.

       La produzione compositiva di Trythall è stata ugualmente intrecciata con le scene italiane. Cinque delle sue opere per orchestra sono state eseguite dall'Orchestra della Radio di Roma: Composition for Piano and Orchestra (prima: Ferruccio Scaglia direttore, 1965); Penelope's Monologue per soprano ed orchestra (prima: Ferruccio Scaglia direttore, 1966); Costruzione (prima: Ferruccio Scaglia direttore, 1967); Continuums (prima italiana: Gianpiero Taverna direttore, 1971); e Ballad for Piano and Orchestra (prima italiana: Massimo Pradella direttore, 1983). La sua Suite for Harpsichord and Tape fu commissionata dalla clavicembalista Mariolina De Robertis (prima: Musica d'oggi, Piccola Scala, Milano, 1973) e nel 1983 il suo balletto di un'ora, Capriccio, fu commissionato dalla compagnia di balletto veneziana "Il Corpo e la Mente", in collaborazione con il gruppo percussionista "Percussione Ricerca" (prima: Teatro Malibran, Venezia, 1984). Altri lavori: Variations for Woodwind Quintet and Tape (1976), Omaggio a Jerry Lee Lewis per nastro (1975), Salute to the 'Fifties per percussioni e nastro (1976), e Bolero per quartetto di percussioni (1979), ancorché commissionati da musicisti americani, furono immediatamente eseguiti anche in Italia. Il suo lavoro "multi-media", Verse, per diapositive, film e nastro stereofonico (creato nel 1972 in collaborazione con l'artista americano, Milton Cohen), è segnato profondamente da immagini e suoni italiani che creano 45 minuti di un arazzo musicale (prima: Incontri con la nuova musica, L'Aquila, 1975). E' stato frequentemente invitato, inoltre, come compositore-pianista, ad eseguire le proprie composizioni pianistiche nei festival italiani di musica contemporanea: Recital (prima: Musica del nostro tempo, Pescara, 1982), Arabesque 2 (prima: Estate Musicale Frentana, Lanciano, 1983), Mirage (prima: Nuova Consonanza, Roma, 1987), Parts Unknown (prima: Teatro Ghione, Roma, 1990). La sua musica è pubblicata, tra gli altri, da Suvini Zerboni (Milano) e due CD della sua musica per pianoforte, Remember (Minstrel, 1998) e Parts Unknown (ATOPOS, 2000) sono stati prodotti da compagnie discografiche italiane.

       Richiesto anche come scrittore e conferenziere, Trythall ha scritto diversi articoli per la rivista Piano Time, come anche ampi saggi storici riguardanti la musica Americana per il Bergamo Brescia Festival di Musica Contemporanea per Pianoforte ("Tendenze della musica pianistica Americana nel XX secolo", 1988) e per il Festival di Musica Country Americana svoltosi al Palazzo delle Esposizioni di Roma ("Due secoli di Musica Americana dalle Appalachian Mountains a Nashville", 1994). Per diversi anni è stato anche il corrispondente italiano per la rivista americana Keyboard. Ha tenuto seminari di musica elettronica ed Americana per il United States Information Service ed ha tenuto conferenze sulla musica di Charles Ives all'Università di Roma "La Sapienza" (Facoltà di Lettere e Filosofia, Sezione Musica, 1993), al Conservatorio di Musica di Santa Cecilia in Roma, insieme al musicologo tedesco Heinz Klaus Metzger (Festival di Nuova Consonanza, 1993) e per gli Amici di Santa Cecilia, in preparazione alla stagione di concerti dell'Orchestra di Santa Cecilia del 1995. Ha frequentemente partecipato, alla Radio nazionale italiana, a trasmissioni sulla musica Americana ed è spesso invitato a partecipare come giudice nelle competizioni internazionali di composizione ed esecuzione (elenco).

       Trythall è stato anche attivo in Italia come organizzatore ed amministratore di numerosi programmi musicali. Fin dal 1970 è "Music Liaison" per l'Accademia Americana in Roma. In questo ruolo ha gestito i programmi musicali romani dell'istituzione - favorendo i contatti dei compositori borsisti con l'ambiente musicale romano e programmando la vita musicale dell'Accademia. Egli ha affermato l'importanza dell'Accademia nella scena romana attraverso una serie di scambi collaborativi con un vasto numero d'istituzioni ed associazioni italiane, inclusa la RAI Radio Televisione Italiana, Nuova Consonanza, l'Associazione Romana Amici della Musica, Edison Studio, Nuove Forme Sonore, Edipan, l'Accademia Filarmonica, l'Accademia di Santa Cecilia, il Centro Ricerche Musicali, Concorso Internazionale Città di Sulmona, i Solisti di Roma, Musica d'Oggi, Freon Ensemble, Fondazione Isabella Scelsi, Comune di Roma, Teatro all'Acquario Romano, Festa della Musica, Nuovi Spazi Musicali, Sala Uno e molte altre. Egli ha lavorato a stretto contatto con l'Ambasciata degli Stati Uniti d'America favorendo i comuni interessi e, in diverse occasioni, ha organizzato concerti svoltisi nella residenza stessa dell'Ambasciatore a Roma. Nel 1994, in collaborazione con il Palazzo delle Esposizioni di Roma, ha curato una settimana di concerti dedicata alla tradizionale musica "Country". Nel 2000 è stato Direttore Artistico dell'Euro-America Festival svoltosi in Acquasanta Terme (Marche) - un festival estivo incentrato sulla relazione tra le tradizioni musicali europee e la musica popolare e d'avanguardia americana. Attivo anche come educatore, Trythall fa parte fin dal 1966 del St. Stephen's School in Rome e, in qualità di Responsabile del Dipartimento dell'Arte, ha guidato ed amministrato i programmi artistici della scuola nei trascorsi 25 anni.

Home/Table of Contents/Musical Tour/Recordings as pianist/Recordings of Compositions/ Recent Performances/ Recent Compositions/ Reviews as Pianist/  Reviews of Compositions/Repertoire as pianist/List of Compositions/ Curriculum/Links/Contact